Chi sono

Chi è il candidato

Marilena Garnier

Presidente dell'associazione Garnier per Prato. Sposata con due figli, ama gli animali e la natura.
Professione: Funzionario Agenzia Entrate
Titolo di studio: Laurea in Economia e Commercio Dal 2014 Consigliera comunale indipendente di Prato Firmataria dell’esposto che ha innescato l’inchiesta della procura su C.R.E.A.F.
Particolarmente attenta alle ingiustizie sociali si spende senza sosta anche per il rispetto dell'ambiente e il controllo della spesa pubblica. Convinta che l’integrazione delle varie comunità che popolano Prato sia indispensabile, "ma deve essere effettuata con il rispetto delle regole e può essere attuata solo se tutti gli attori diventano parte integrante di questo progetto.

Breve Biografia

26/05/2014

Viene ufficialmente eletta in consiglio comunale con la lista Con Matteo Biffoni Per Prato con 327 voti pari al 7,97% della lista

10/11/2014

Espone la propria posizione critica nei confronti del sindaco Biffoni firmando il ricorso dei comitati contro lo sviluppo della pista aeroportuale di Peretola "La salute dei cittadini prevale su tutto, non ci sono accordi e compensazioni che tengano"

20/01/2015

Presenta un esposto alla Corte dei Conti sul prelievo che la giunta ha effettuato dal fondo di riserva per 200mila euro a favore del teatro Metastasio e per 47mila euro per il Centro di Scienza Naturali. in quanto non sussistono reali motivi d'urgenza da giustificare tale prelievo.

22/01/2015

Esce dalla lista civica "Con Matteo Biffoni Per Prato" e si proclama indipendente. "Sono civica pura, fuori dai meccanismi politici e pensavo che la politica fosse un'altra storia"

07/05/2016

Interrogazione per chiarimenti su quantità di azioni della Banca Popolare di Vicenza acquistate da Consiag.

25/05/2017

In una serata all'Art Hotel Museo fonda ufficialmente l'associazione "Garnier Per Prato" che dovrà essere di supporto alla corsa verso le amministrative del 2019.

07/07/2015

Vota contro il DUP perché lo ritiene una fotocopia del del precedente e che non prevede nessuna diminuzione di Tasi, Tari e Imu oltre che non esserci alcuna manovra seria nei confronti degli enti partecipati.

10/09/2015

Presenta un esposto alla Procura della repubblica per bloccare il continui finanziamenti pubblici al progetto C.R.E.A.F. costato già 22 milioni di euro senza mai essere operativo.

27/02/2018

Presenta un o.d.g. nel quale richiede l’attuazione di quanto previsto dall’art. 92 del vigente piano strutturale, che prevede l’istituzione del regolamento del monitoraggio partecipativo, con successiva nomina dei membri di tale organismo al fine di poter dar voce a tutti i cittadini in merito ad operazioni che abbiano un importante impatto ambientale, come ad esempio la futura realizzazione del sito di frantumazione inerti a Casale, la demolizione dell’ospedale Misericordia e Dolce e tutte le altre opere previste sul territorio pratese.

30/05/2018

Entra nella Lega appoggiata anche da chi l'ha sostenuta fin dai primi tempi e dall'associazione culturale "Garnier per Prato"

09/10/2018

Presenta esposto alla Corte dei Conti e alla Procura della Repubblica sulle spese sostenute dal Comune di Prato per la ristrutturazione dello stadio Lungobisenzio.

19/11/2018

Esce dalla Lega per incompatibilità di strategie comuni e programmi per il futuro della città.

11/12/2018

Annuncia la propria candidatura a sindaco di Prato, forte di 80 accessi agli atti, 110 interrogazioni, 108 question-time, 21 mozioni in consiglio comunale da indipendente.

10/03/2019

Inaugura la sede del proprio comitato elettorale in vista delle elezioni amministrative

INTERROGAZIONI CONSILIARI

110